Loading…
You are here:  Home  >  Televisione  >  Current Article

CLASSICI DISNEY: TERZA EDIZIONE DI XMAS IN (DIVER)CITY

Scritto da   /   dicembre 19, 2016 8:18 am  /   Commenti disabilitati su CLASSICI DISNEY: TERZA EDIZIONE DI XMAS IN (DIVER)CITY

In seno alle attività promosse dal Centro di Ascolto LGBTIQ di Taranto e Provincia, patrocinato moralmente da Comune di Taranto, Comune di Grottaglie ed Ufficio Provinciale della Consigliera di Parità, continua la terza edizione di “Xmas in (Diver)City”, kermesse di arti sceniche, visive e letterarie promossa, dal 5 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017, dall’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus e dal Comitato Territoriale Arcigay Taranto, con il supporto delle realtà coinvolte nel Progetto IsolArcobaleno, al fine di riscoprire, valorizzare e conservare la memoria storica locale, educare le nuove generazioni (e non solo) alla bellezza, alla diversità, allo sviluppo sostenibile e di sensibilizzare giovani e meno giovani alla prevenzione e al contrasto a malattie sessualmente trasmissibili, fenomeni di omo-bi-transfobia, xenofobia, violenza di genere, bullismo, attraverso mostre di arte visiva, reading, performance di teatro-danza, flash mob, proiezioni, lectio magistralis, presentazioni di libri, convegni, escursioni, happening e concerti che allietano la Città dei Due Mari durante il mese, per antonomasia, dedicato agli affetti più cari.
Classici Disney al Cineforum per i più piccoli
Dal 18 al 22 dicembre ritorna il ciclo di proiezioni dedicato ai classici Disney, promosso dall’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus e dal Comitato Territoriale Arcigay Taranto. Nell’ambito della terza edizione di “Xmas in (Diver)City”, presso la Biblioteca Popolare in Via Pupino #90 a Taranto, verranno proposti, a partire dalle ore 21.00, cinque film d’animazione prodotti tra il 1948 e il 1953, uno diverso a sera: “Lo scrigno delle sette perle”, “Le avventure di Ichabod e Mr. Toad”, “Cenerentola”, “Alice nel Paese delle Meraviglie”, “Le avventure di Peter Pan”.
La partecipazione alle proiezioni è libera e gratuita. È, però, necessario prenotare al +39 388 874 6670.
“Lo scrigno delle sette perle”, (Melody Time) film del 1948 diretto da Clyde Geronimi, Wilfred Jackson, Hamilton Luske e Jack Kinney, è composto da diverse sequenze impostate su popular music e musica folk ed è, come Musica maestro prima di esso, la versione popular music di Fantasia (un film ambizioso che si rivelò una delusione commerciale alla sua prima uscita cinematografica). Lo scrigno delle sette perle, pur non incontrando le realizzazioni artistiche di Fantasia, fu di per sé un film di moderato successo. È il decimo Classico Disney, e il quinto film collettivo dopo Saludos Amigos, I tre caballeros, Musica maestro e Bongo e i tre avventurieri.
“Le avventure di Ichabod e Mr. Toad”, diretto nel 1949 da Jack Kinney, Clyde Geronimi e James Algar, è composto da due segmenti, basati rispettivamente sulle storie Il vento tra i salici e La leggenda di Sleepy Hollow. È l’undicesimo Classico Disney e l’ultimo dei sei film collettivi prodotti dalla Disney fino a Le avventure di Winnie the Pooh del 1977, dopo Saludos Amigos, I tre caballeros, Musica maestro, Bongo e i tre avventurieri e Lo scrigno delle sette perle. Le avventure di Ichabod e Mr. Toad è uno dei due Classici Disney (l’altro è il suddetto Le avventure di Winnie the Pooh) a non essere stati distribuiti nei cinema in Italia, ma solo in home video. Il film è uscito infatti direttamente in VHS e DVD il 1º marzo 2004.
“Cenerentola” (Cinderella) è un film del 1950 diretto da Wilfred Jackson, Hamilton Luske e Clyde Geronimi. Dodicesimo Classico Disney, è basato sulla fiaba Cenerentola di Charles Perrault. Le canzoni del film, tra cui I sogni son desideri e Bibbidi-Bobbidi-Bu, scritte da Mack David, Jerry Livingston e Al Hoffman, divennero ben presto molto note.
Questo film fu molto importante per lo studio Disney, poiché segnò il ritorno a una grande produzione ispirata a un’unica storia, dopo otto anni di film-collage di cortometraggi. Fece entrare la Disney in un nuovo periodo d’oro, pieno di novità, come l’uso della televisione per realizzare degli spettacoli per famiglie o la costruzione di parchi di divertimento. Uno di questi, Walt Disney World, aperto in Florida nel 1970, adottò come suo simbolo e principale attrazione una versione a grandezza naturale del castello disegnato per questo film. Fu con questo lungometraggio che s’impose definitivamente il concetto di Classico Disney. Esso è, come il precedente Biancaneve i sette nani, ispirato a una favola europea e fu il primo grande successo dell’azienda dopo quasi dieci anni di risultati mediocri al botteghino. Era infatti dal 1937 (ossia dalla prima distribuzione di Biancaneve) che lo studio non riscuoteva un così grande successo di critica e pubblico. Tuttavia molti critici, soprattutto europei, giudicano questo film di qualità leggermente inferiore ai primi cinque del periodo d’oro. Ciò è forse dovuto alle difficoltà degli anni precedenti, che influenzarono non poco la produzione, e anche a un certo allontanamento di Walt Disney dalla realizzazione di questo tipo di film a disegni animati, più concentrato invece su altri progetti, volti a espandere ulteriormente l’azienda. Il film fu comunque un successo finanziario e permise allo studio di ristabilirsi economicamente. Fu ridistribuito al cinema ben cinque volte in America del Nord e sette in Italia (in ultimo nel 2012) ed ha avuto due seguiti: Cenerentola II – Quando i sogni diventano realtà (2002) e Cenerentola: Il gioco del destino (2007), entrambi per il mercato direct-to-video. Nel 2015 ne è stato realizzato un remake in live action omonimo, con Cate Blanchett nel ruolo di Lady Tremaine, la malvagia matrigna di Cenerentola e Lily James come Cenerentola.
“Alice nel Paese delle Meraviglie” (Alice in Wonderland) è un film del 1951 diretto da Clyde Geronimi, Hamilton Luske e Wilfred Jackson, tredicesimo Classico Disney, basato principalmente sul libro di Lewis Carroll Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, con alcuni elementi aggiuntivi da Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò.
“Le avventure di Peter Pan” (Peter Pan) è un film del 1953 diretto da Hamilton Luske, Clyde Geronimi, Wilfred Jackson e Jack Kinney, basato sull’opera teatrale Peter e Wendy di J. M. Barrie. È il quattordicesimo Classico Disney e l’ultimo Classico Disney distribuito attraverso la RKO prima che Walt Disney fondasse la sua compagnia di distribuzione, la Buena Vista Distribution, sempre nel 1953. È anche l’ultimo film Disney in cui tutti i Nine Old Men hanno lavorato insieme come direttori dell’animazione. Il film venne inserito nel Festival di Cannes 1953. Un sequel, intitolato Ritorno all’Isola che non c’è, venne distribuito nel 2002 e una serie di prequel direct-to-video, che si concentrano su Trilli, iniziò nel 2008.
Giornale Armonia Registrato al Tribunale di (Ta) N. 638 del 23/11/2004

Pubblicità

    Print       Email
  • Publicato: 2 anni fa il dicembre 19, 2016 8:18 am
  • Da:
  • Ultima modifica: dicembre 19, 2016 @ 8:18 am
  • Categoria: Televisione

About the author

L' 1 Dicembre 2004, pubblica il primo numero in formato cartaceo di "Giornale Armonia", mensile d’informazione locale in distribuzione gratuita per tutto il territorio tarantino, trasformandosi successivamente in edizione on line attualmente in rete. www.giornalearmonia.it