Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Bari & Provincia  >  Current Article

“L’INCANTATA VISIONE” DI CLAUDE MONET. A L’ECCEZIONE INCONTRO SUL PADRE DELL’IMPRESSIONISMO

Scritto da   /   febbraio 16, 2018 5:32 pm  /   Commenti disabilitati su “L’INCANTATA VISIONE” DI CLAUDE MONET. A L’ECCEZIONE INCONTRO SUL PADRE DELL’IMPRESSIONISMO

A cura di Rino Bizzarro*

Sabato 17 Febbraio, alle ore 18,30, presso L’Eccezione – Cultura e Spettacolo di Puglia Teatro, a Bari, in Via Indipendenza 75, per la 43^ stagione artistica di Puglia Teatro, patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, dalla Regione Puglia, dall’Università e dal Comune di Bari, dalla SIAD –Società Italiana Autori Drammatici di Roma, terzo appuntamento-spettacolo del ciclo ‘Polvere di stelle’, che questa volta avrà per argomento “Claude Monet – L’incantata visione”, con l’intervento di Lino De Venuto e Cecilia Ranieri.
Il pittore Claude Monet nacque nel 1840 a Parigi e trascorse l’infanzia ad Havre, ove fece le sue prime ‘caricature’ tra il 1856 e il 1858. E’ in questa occasione che Boudin si accorse per primo del suo talento artistico.
Nel 1859 Claude Monet si recò a Parigi dove frequentò l’Accademia Svizzera e fece amicizia con il pittore Pissarro. Nell’atelier di Charles Gleyre, nel 1862/63 fece la conoscenza di Bazille, Renoir e Sisley.
Con la sua pittura, Claude Monet sperimentò i differenti effetti della luce e della natura che lo resero celebre durante il Salone del 1855/66. Nel 1870 sposò Camille Doncieux con la quale fuggì a Londra, accompagnato da Pissarro, mentre scoppiava la guerra tra Francia e Germania. Al suo ritorno in Francia, si installò ad Argenteuil, nei dintorni di Parigi. Nel 1874, partecipò alla prima esposizione degli impressionisti a Parigi. Il nome di questo movimento artistico deriva dalla sua opera “impressione al nascere del sole”. La moglie di Claude Monet morì nel 1879. Si risposò in seguito con Alice Hosced, che morì nel 1922. Nel 1883 traslocò in una grande casa a Giverny e vi fece installare un giardino giapponese come l’aveva sempre sognato. I quadri di questo giardino contribuirono largamente al suo successo. Morì il 6 dicembre 1926.
Il pittore Claude Monet rappresenta per eccellenza il movimento impressionistico con i suoi dipinti sulla natura, sovente realizzati in uno stesso posto ma a differenti ore della giornata o periodi dell’anno. Era inoltre particolarmente attratto dai riflessi dell’acqua con le luci e le ombre degli oggetti circostanti.

*direttore Artistico di Puglia Teatro
ECCE 2

    Print       Email
  • Publicato: 10 mesi fa il febbraio 16, 2018 5:32 pm
  • Da:
  • Ultima modifica: febbraio 16, 2018 @ 5:32 pm
  • Categoria: Bari & Provincia