Loading…
You are here:  Home  >  LetteraAperta.it  >  Current Article

L’OCCHIO DELL’ARTISTA CHE “CANTA” IL TERRITORIO. A TORRE A MARE IN MOSTRA COLORI E TRADIZIONI

Scritto da   /   novembre 10, 2015 10:53 am  /   Commenti disabilitati su L’OCCHIO DELL’ARTISTA CHE “CANTA” IL TERRITORIO. A TORRE A MARE IN MOSTRA COLORI E TRADIZIONI

Un sentito ringraziamento a Carmelo Colelli che  ci segnala una interessantissima mostra di immagini e dipinti  allestita in una antica Torre di Avvistamento situata nel quartiere di Torre a  Mare, periferia sud di Bari. Equilibrio tra natura e umanità è l’eterno a cui tendere.

 

Domenica 8 novembre   a Torre a Mare,  quartiere marinaro posto   a sud di Bari, l’omonimo  Comitato Spontaneo di  quartiere, ha inaugurato,  nell’antica Torre Angioina,   la Mostra fotografico-pittorica: “Torre a Mare COLORI E TRADIZIONI”.

Nel 1500 per difendere le coste della nostra Puglia dalle incursioni dei Saraceni, si edificarono numerose torri di difesa e avvistamento, dal Gargano al Salento, molte di queste oggi non sono più esistenti, alcune hanno superato le intemperie del tempo e sono ancora presenti sul nostro litorale, una si trova proprio a Torre a Mare, un tempo chiamata Torre Pelosa. La torre è a base quadrata e si sviluppa su due livelli, al primo  si accede dall’esterno per mezzo di  una scala in pietra e un piccolo ponte levatoio, al secondo con una scala interna.Attorno a questa torre sorse il  borgo di pescatori, questi vivevano in piccoli trulli o in grotte naturali, proprio nei pressi  di  lama Giotta, solco naturale del territorio in cui scorrevano le acque  provenienti  dalla Murgia . Per molti secoli Torre Pelosa fu la marina del vicino centro di Noja, l’attuale Noicattaro.

Nei locali  di questa  torre, è stata allestita, con attenta cura,  la mostra di foto e opere pittoriche. Sulle pareti bianche le numerose immagini sembrano  finestre aperte sul mare, gli autori:  Miriam Biancofiore, Maria Bruno, Giuseppe Calogero, Checco De Tullio, Giuseppe Mariella, Giuseppe Scarola, Rita Scarola, Antonio Tevere, Francesco Ventrella, hanno fermato con le loro macchine fotografiche istanti di vita del piccolo borgo e della sua gente. Alcune foto, superano, la dimensione piana della carta stampata, si presentano come spazi tridimensionali dove ci si sente al centro della scena, sono perfette e descrittive quasi ad avvertire  la sensazione di udire suoni, voci e rumori, del piccolo porto e della sua gente. I giorni passano e consegnano alla storia il raccolto della vita vissuta dagli uomini di quella terra, ogni giorno diverso dal precedente, alcuni, terminano con il vento di maestrale che ingrossa il mare, le onde che si alzano e si infrangono sul lungomare e sul molo, creando grandi ricami schiumosi, momenti particolari e belli, fermati nel tempo da alcuni degli autori, altri hanno voluto regalare al pubblico le immagini di impareggiabili di stupendi tramonti sul mare. Oltre ai fotografi hanno esposto le loro opere pittoriche: Claudia Bisceglia, Andrea Menolascina, Bianca Sallustio,  testimonianti il particolare lordo “DIALOGO” col mare. IL COMITATO SPONTANEO DI QUARTIERE TORRE A MARE, nasce dalla volontà di un gruppo di persone, che mosse da profondo spirito di appartenenza e responsabilità, hanno deciso di unire sforzi, impegno e risorse per dare “voce” alla comunità del piccolo Borgo di Pescatori. Il Comitato si pone come punto di riferimento per l’intero quartiere, al fine di incentivare le iniziative popolari, la sensibilizzazione e la tutela del territorio.

 

“Torre a Mare COLORI E TRADIZIONI”.

Torre Angioina a Torre a Mare – Bari Dal 8 al 22 Novembre.

Carmelo Colelli

 

    Print       Email
  • Publicato: 5 anni fa il novembre 10, 2015 10:53 am
  • Da:
  • Ultima modifica: novembre 10, 2015 @ 10:55 am
  • Categoria: LetteraAperta.it