Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Bari & Provincia  >  Current Article

UNA SINFONIA A CELEBRAZIONE DI TUTTE LE VITTIME DI VIOLENZA DELLA STORIA. IL 2 GIUGNO AL PALA FLORIO DI BARI L’OPERA “LA SOFFERENZA DEGLI INNOCENTI”

Scritto da   /   maggio 30, 2019 12:55 pm  /   Commenti disabilitati su UNA SINFONIA A CELEBRAZIONE DI TUTTE LE VITTIME DI VIOLENZA DELLA STORIA. IL 2 GIUGNO AL PALA FLORIO DI BARI L’OPERA “LA SOFFERENZA DEGLI INNOCENTI”

Il 2 giugno prossimo al Palaflorio di Bari alle 17,30 avrà luogo l’esecuzione de “La Sofferenza degli Innocenti”, un’opera sinfonica composta da Kiko Argüello, iniziatore del Cammino Neocatecumenale insieme a Carmen Hernandez.

Kiko Argüello , pittore spagnolo, agli inizi degli anni ‘60 ebbe una profonda crisi esistenziale che operò in lui una conversione portandolo a dedicare la sua vita a Cristo e alla Chiesa. Nel 1964 decide di vivere tra i poveri di una baraccopoli alla periferia di Madrid. In quell’inferno di emarginazione, nella sofferenza di quegli innocenti, vittime di violenze inaudite, Kiko incontra una presenza di Cristo crocifisso. Più tardi conosce Carmen Hernàndez, una missionaria laureata in Chimica e licenziata in Teologia.

Insieme a lei dà vita ad una nuova forma di predicazione, una sintesi kerigmatico-catechetica, che porterà poco dopo alla nascita di una piccola comunità cristiana. Nasce così, fra i poveri, la prima comunità neocatecumenale, nella quale si fa visibile l’amore di Cristo Crocifisso. Questo seme comincia a germogliare prima in Spagna, in alcune parrocchie di Madrid, successivamente in Italia dopo l’esperienza di Kiko tra i poveri della periferia di Roma, al Borghetto Latino, fino ad espandersi, poi, in tutto il mondo. Si va formando così un cammino di iniziazione cristiana per adulti che riscopre e recupera la ricchezza del battesimo.

Il Cammino Neocatecumenale, frutto del Concilio Vaticano II, attraverso l’annuncio del “Kerygma”, della Buona Notizia, inizia ad aprire nelle parrocchie comunità di persone che intraprendono un itinerario alla riscoperta dell’uomo nuovo che incontra Gesù Cristo che trasforma la sua vita.
Attraverso la pittura espressa nell’arte sacra, concepita come un riflesso della luce di Dio, e più tardi con la musica, linguaggio universale, Kiko trova una via per annunciare il Kerygma all’uomo contemporaneo: la bellezza dell’arte come manifestazione dell’amore e come strumento per la “nuova evangelizzazione” del Terzo Millennio.

La sofferenza degli innocenti Bari
“La Sofferenza degli Innocenti”, sinfonia in cinque movimenti, composta in particolare per le vittime della Shoah, vuole rendere omaggio a tutti i sofferenti della terra, vittime innocenti nella lunga storia senza misericordia delle violenze perpetrate sino ad oggi. BARI, città testimone della dolorosa vicenda dei profughi albanesi, ospita “La Sofferenza degli innocenti”, che verrà dedicata alla sofferenza dei martiri del popolo albanese durante la dittatura.

La sinfonia sarà eseguita dall’Orchestra Sinfonica e dal Coro del Cammino Neocatecumenale, una compagine internazionale di 200 elementi (110 musicisti e 90 elementi del coro ) , provenienti per la maggior parte da Spagna e Italia che si esibiranno davanti a circa seimila persone. Sul podio Tomáš Hanus, direttore dell’Opera Nazionale del Galles, una delle bacchette più apprezzate della sua generazione.

In questa opera sinfonico-catechetica, con il potere della Parola di Dio e con la mediazione del linguaggio misterioso ed universale della musica, viene presentata la sofferenza della Vergine Maria sotto la Croce , che vede uccidere suo Figlio. Una sofferenza inaudita che le attraversa l’anima, una spada, un dolore assimilato a quello di ogni madre davanti alla sofferenza ingiusta e alla morte dei propri figli.

“La Sofferenza degli Innocenti”, è già stata rappresentata in tutto il mondo:a Tiberiade Domus Galilaeae,a Betlemme ,Gerusalemme, , Parigi, cattedrale di Madrid, Dusseldorf , alla Boston Symphony Hall, al Lincoln Center di New York, alla Chicago Orchestra Hall, Auschwitz (davanti alla Porta della Morte), Lublino , all’Opera di Budapest, a Fukushima (Giappone), Koriyama, alla Suntory Hall di Tokio, a Roma nell’Aula Paolo VI della Città del Vaticano, a Trieste in Piazza Unità d’Italia, nella Cattedrale di Soria (Spagna ), alla Philarmonie di Berlino, sede dei Berliner Philarmoniker.

All’evento saranno presenti Kiko Argüello, padre Mario Pezzi e María Ascensión Romero , l’attuale equipe internazionale responsabile del Cammino Neocatecumenale.
Kiko Argüello farà l’introduzione ambientale alla celebrazione-sinfonico-catechetica e spiegherà i 5 movimenti della sinfonia .
La celebrazione sarà presieduta da S.Em. il Cardinale Paolo Romeo,e sarà presentata dal già direttore della facoltà teologica-filosofica di Scutari, Prof. Padre Mario Imperatori sj e da alcuni testimoni albanesi. Parteciperanno: l’Arcivescovo metropolita di Bari, Mons. Francesco Cacucci, alcuni vescovi provenienti da Puglia e Basilicata e Albania, il console albanese a Bari, Mr Adrian Haskaj, numerosi sacerdoti e le autorità civili.

una sinfonia a celebrazione a tutte le vittime di violenza della storia. Il 2 giugno al pala florio di bari l'opera la sofferenza degli innocenti

Copyright © Giornale Armonia Registrato al Tribunale di (Ta) n.638 del 23/11/2004

Pubblicità

    Print       Email

About the author

L' 1 Dicembre 2004, pubblica il primo numero in formato cartaceo di "Giornale Armonia", mensile d’informazione locale in distribuzione gratuita per tutto il territorio tarantino, trasformandosi successivamente in edizione on line attualmente in rete. www.giornalearmonia.it