Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Current Article

“Volare e piantare radici…..” Lettera aperta dei parrocchiani a Don Francesco Simeone

Scritto da   /   settembre 24, 2013 10:19 pm  /   Commenti disabilitati su “Volare e piantare radici…..” Lettera aperta dei parrocchiani a Don Francesco Simeone

Quando si è sull’aereo la paura più grande non è quella di volare, ma quella di cadere… ma quando voli accetti anche il rischio di cadere, pur di non rinunciare alla bellezza di volare…Dio ci ha creati per volare; chi vola, ama. Con queste parole, domenica scorsa, ti sei congedato dalla tua comunità, dopo quattro intensi anni di attività parrocchiale. “Paura di cadere, ma voglia di volare” cantava Jovanotti e tu la voglia di volare ce l’hai trasmessa sin dai primi incontri, volare per avvicinarci al Signore e insieme il dono di riuscire a percepirne la presenza accanto a noi. Lo hai fatto attraverso le omelie, mai improvvisate e sempre attente a leggere tra le righe, spesso ardue del Vangelo, un messaggio di quotidianità per tutti; e lo hai fatto attraverso gli incontri, incitandoci ad esternare i nostri talenti; attraverso i film, le catechesi e le confessioni, dove scuotevi le nostre coscienze intorpidite e inermi. Volare è saper fare e tu ci hai indirizzato ad un cristianesimo dell’azione, non professando il bene, ma praticandolo; invitando gli ultimi a sedere ad un’unica mensa; valorizzando le buie esperienze dei tossicodipendenti; prestando ascolto ai sogni di felicità dei nostri bambini. Volare e sprofondare. Perché la tua è una parola che sonda l’animo, che scruta e attiva la meditazione, una parola di fede che libera dalla paralisi del peccato e incita a leggere la propria vita in modo nuovo. Volare, libertà e tu ci hai svelato il volto libero della fede, la fiducia in un Dio che non condanna ma che al contrario perdona, che non costringe, ma ti aspetta e che prima di essere Onnipotente è Padre. Volare è amare e tu ci hai amati ad uno ad uno, senza misura, ci hai contati tutti perché non si perdesse nessuno, considerando non la massa, ma l’unicità, la singolarità di ognuno di noi. Grazie. Oggi vai via, ma gli insegnamenti cristiani che hai trasmesso hanno già prodotto i loro frutti, le radici sono salde; i rami si protendono, ma i semi che stringi nelle tue semplici mani cercano nuovi terreni ove fiorire.

A don Francesco Simeone la Comunità Maria SS. Immacolata San Giorgio Ionico

Metti “Mi Piace” sulla pagina Facebook di San Giorgio News >>>

Pubblicità

Segnala questo articolo su Facebook Twitter e Google

    Print       Email

About the author

L' 1 Dicembre 2004, pubblica il primo numero in formato cartaceo di "Giornale Armonia", mensile d’informazione locale in distribuzione gratuita per tutto il territorio tarantino, trasformandosi successivamente in edizione on line attualmente in rete. www.giornalearmonia.it