Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Current Article

Inquinamento a Taranto e Provincia, che fare? Convegno a San Giorgio Ionico

Scritto da   /   giugno 13, 2012 8:21 am  /   Commenti disabilitati su Inquinamento a Taranto e Provincia, che fare? Convegno a San Giorgio Ionico

Di Enzo Carrozzini

Presso la sala conferenze del Palazzo Imperio a San Giorgio Ionico ha avuto luogo il convegno su “L’inquinamento di Taranto nella Provincia jonica – Cause, effetti, rimedi e regolamentazioni”. Un tema di notevolissima importanza al quale hanno partecipato cittadini, associazioni ambiemtaliste, esponenti politici e delle Istituzioni.. Al convegno, moderato dall’Ingegner Franco Festa, (coordinatore cittadino PDL), erano presenti il Sindaco Dottor Giorgio Grimaldi, e l’avvocato Arnaldo Sala (Consigliere Regionale PDL, componente della commisione ambiente), sono intervenuti : il Dottor Leo Corvace di Lega Ambiente Taranto, che ha svolto la sua relazione sul procedimento per il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) all ‘ILVA di Taranto; La Dottoressa Daniela SPERA, chimico-farmaceutico esperta in problematiche ambientali, nella cui relazione ha trattato di ecotossicità e salute e patologie correlate all’inquinamento; L’Avvocato Sandro MAGGIO (del direttivo del PDL San Giorgio) che ha affrontato i profili giuridico-amministrativi dell’inquinamento industriale.Sono anche intervenuti il Sindaco Grimaldi ed il Consigliere Sala. Il convegno ha affrontato le problematiche dell’inquinamento che insiste sul Capoluogo ma anche i micidiali efffetti che, inevitalbilmente, riverbera sulla intera provincia.Le dichiarazioni delle autorità e dei relatori intervenuti, mostrano una piena presa di coscienza dei rischi che l’inquinamento puo cagionare alla vita delle persone . Il Dottor Corvace si è soffernato sul pericolo che deriva dai cosidddetti “agglomerati”, da cui scaturisce la micidiale diossina, che “espulsi dal caminetto 112 si riversano su di un’ area più vasta(della città ndr)”, valutata in un raggio di’azione di oltre 20-30 chilometri. L’ingegner Festa, invece, ha voluto esprimere l’auspicio che tutti i cittadini e le Istituzioni si sentano partecipi e agiscano affinché si facciano portatori di “una consapevolezza nuova” volta ” alla salvaguardia dell’atmosfera” .Il sindaco Grimaldi ha ricordato che in VI Commissione Ambiente una proposta di Legge del suo partito a firma del Consigliere Cervelliera, è stata apporovata all’unanimità, sottolinenando quanto la sensibilità ambientale e la protezione della salute dei cittadini sia patrimonio comune a tutte le forze politiche e in questo senso sia “stata scritta una bella pagina politica”. L’avvocato Sala ha sottolineato l’importanza che in tema ambientale hanno svolto i movimenti ambientalisti, affermando che i problemi derivanti dall’inquinamento industriale debbano essere afrrontati in una logica più ampia, e quindi non di ” Taranto da sola ma dell’intero hinterland e dell’intera comunità ionica”. Ha ribadito e rinforzato il concetto Arcangelo Aleo (coordinatore cittadino de La Destra), sottolinenado che servirà marcare “stretto le aziende. ”Fondamentale è conciliare l’attività industriale con la salute”, ha rimarcato Il dottor Baldassarre MANGIONE (coordinatore Api di San Giorgio), secondo cui non di devono penalizzare due diritti fondamentali come quello della salute e del lavoro. Sebbene San Giorgio Ionico sia più defilata rispetto alle citttadine più esposte all’inquinamento, grazie all’azione salvifica dei venti, non si possono sottacere i pericoli potenziali che esso può recare, per tanto ha chiesto di “attivare tutto quanto possibile affinché possano essere verificate le condizioni di salute anche da questi versanti”.

Pubblicità

    Print       Email

About the author

L' 1 Dicembre 2004, pubblica il primo numero in formato cartaceo di "Giornale Armonia", mensile d’informazione locale in distribuzione gratuita per tutto il territorio tarantino, trasformandosi successivamente in edizione on line attualmente in rete. www.giornalearmonia.it

X