Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Bari & Provincia  >  Current Article

LOCOROTONDO. CONNUBIO DI ARTE E CULTURA CON LA RASSEGNA “LIBRI NEI VICOLI DEL BORGO” SI PARTE CON RICCARDO RICCARDI

Scritto da   /   giugno 26, 2014 3:41 pm  /   Commenti disabilitati su LOCOROTONDO. CONNUBIO DI ARTE E CULTURA CON LA RASSEGNA “LIBRI NEI VICOLI DEL BORGO” SI PARTE CON RICCARDO RICCARDI

di Eleonora Arnesano

Il 27 Giugno nel centro storico di Locorotondo(Ba) avrà luogo la quarta edizione della rassegna letteraria  dal titolo “Libri nei vicoli del Borgo”.  L’iniziativa encomiabile organizzata dalla Pro loco  col patrocinio  della Provincia di Bari e della regione Puglia realizza un ricercato connubio tra arte e cultura meritevole di attenzione perché avviCina i cittadini ,li erudisce  e in un certo qual modo contribuisce a migliorare la percezione del valore acquisiti dai   propri borghi antichi  esaltandone la capacità di costuituire volano di sviluppo  dell’economia turistica. Così Piazza Vittorio Emanuele ospiterà sei serate  a sei autori concedendo  la possibilità di presentare le loro  opere,  che senza dubbio alcuno, stimoleranno riflessioni discussioni e arricchendo culturalmente chi vorrà  partecipare agli eventi.   Le date:

27 giugno – “Una famiglia borghese meridionale: i Porro di Andria ” – Ed. Rubettino
di Riccardo Riccardi

4 luglio – “L’altra faccia del Cammeo” – Ed. Leucoteca
di Annamaria Zito

11 luglio – “Mandorlo in fiore” – Ed. Gruppo Edicom
di Liliana Camarda

18 luglio – “Gioco pericoloso” – Ed. Gelsorosso
di Gabriella Genisi

26 luglio Luciano Violante vs Gaetano Quagliariello e viceversa
“Politica e menzogna” -Ed. Einaudi
di Luciano Violante

“Moderati. Per un nuovo umanesimo politico” – Ed. Marsilio
di Gaetano Quagliariello

1 agosto – “Ti ricordi di Reggio”
di Dino Angelini

Si parte con “I Porro di Andria” del giornalista e saggista  Riccardo Riccardi, la cui opera,  frutto di  appassionati e faticosi studi  dell’autore in archivi storici pubblici religiosi e privati,  illustra  le vicende familiari ed economiche  di una famiglia contadina nell’arco di circa tre secoli  testimoniando una sensazionale vicenda di mobilità della ricchezza,  e diventando paradigmatica di quella più grande  che ha riguardato il territorio pugliese e  l’intero Mezzogiorno per la nascita di una nuova classe sociale, quella della borghesia agraria, che , nel bene e nel male, è stato un caposaldo dell’economia del sud e dell’intero paese.  Ne parla con l’autore la giornalista Miriam Palmisano, lo storico Franco Basile. Accompagneranno le analisi tecniche contrappuntando la  magicA serata:   l’attrice Floriana Uva, che interpreterà tratti  più rilevanti dell’opera e il sassofonista Giuseppe Renga.

 

 

 

 

    Print       Email
X