Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Brindisi & Provincia  >  Current Article

PRESSO L’ACCADEMIA DI LUCIA IURLEO IL LABORATORIO DI ORGANETTO

Scritto da   /   ottobre 9, 2015 8:10 am  /   Commenti disabilitati su PRESSO L’ACCADEMIA DI LUCIA IURLEO IL LABORATORIO DI ORGANETTO

Sabato 10 e domenica 11 ottobre nuovo appuntamento per l’Accademia Musicale Culturale San Vito che organizza il laboratorio di organetto con il maestro Antonio Grosso.
Antonio Grosso inizia i suoi studi all’età di 8 anni con la fisarmonica ai quali si dedica fino ai 16 anni, quando conosce un altro strumento della tradizione: l’organetto. Apprendendo un metodo di studio a numeri, ma studiandolo praticamente da autodidatta, Antonio Grosso capisce che oltre alla tradizione c’è ben altro, intraprendendo un percorso che lo metterà sulla buona strada per riuscire a comporre dei suoi personali brani. Tra tour in varie città della Germania e concerti in diverse parti del mondo con vari musicisti, fonda alcuni gruppi di musica popolare: Antonio Grosso Band, Ciccio Nucera e Dionesis, fino alla formazione del famoso gruppo “Antonio Grosso e le Muse del Mediterraneo” nel 2012, di cui è ancora direttore artistico, e con il quale gira le piazze non solo di Calabria e Italia, ma anche all’estero. Successo hanno avuto il tour in Australia e in Canada nel 2014, e in Svizzera nel 2013.
Nel 2007 fonda la Antonio Grosso School, diventata nel 2014 a tutti gli effetti Associazione Musicale/Culturale, all’interno della quale impartisce lezioni di organetto fisarmonica e tamburello, grazie anche a vari collaboratori.
Dopo aver inciso vari cd riproponendo brani originari del Sud Italia e ideandone di nuovi, la sua prima composizione diversa dalle precedenti arriva nel 2011, anno in cui esce il disco che sarà il primo di una lunga serie di musiche e ritmi tutt’altro che tradizionali, “Passion”, dalle melodie che si avvicinano molto al tango e all milonga, contaminato anche dalla sua passione per il musicista Astor Piazzolla e per il bandoneon, che suona da autodidatta, con il quale ha creato diversi brani. Dopo “Passion” sono nati altri lavori discografici: “Nuit d’ispiration”, dai toni più dolci e sensuali, e “In Viaggio per Gità”, dai ritmi più incalzanti e movimentati.
Antonio Grosso è stato il primo in Calabria a far rivalutare il ruolo dell’organetto, per anni ritenuto uno strumento prettamente tradizionale in grado di riprodurre la Tarantella, senza riuscire a guardare oltre. Le sue composizioni dimostrano che con l’organetto diatonico, quando c’è la passione, si può comporre e suonare qualsiasi tipo di musica.
Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Accademia in via Don Sturzo 1 a San Vito dei Normanni dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00, oppure telefonare ai numeri 329 6337574 oppure 329 0981576.
© Giornale Armonia Registrato al Tribunale di Taranto n. 638 del 23/11/2004

Pubblicità

    Print       Email

About the author

L' 1 Dicembre 2004, pubblica il primo numero in formato cartaceo di "Giornale Armonia", mensile d’informazione locale in distribuzione gratuita per tutto il territorio tarantino, trasformandosi successivamente in edizione on line attualmente in rete. www.giornalearmonia.it

X