Loading…
You are here:  Home  >  Comuni  >  Current Article

RITO DELLE TAVOLE DI SAN GIUSEPPE A FRAGAGNANO: PASSIONE E SOLIDARIETÀ CAMMINANO INSIEME

Scritto da   /   marzo 20, 2016 9:51 pm  /   Commenti disabilitati su RITO DELLE TAVOLE DI SAN GIUSEPPE A FRAGAGNANO: PASSIONE E SOLIDARIETÀ CAMMINANO INSIEME

Di Elena Manigrasso
Con il rito delle Tavole di San Giuseppe del 19 marzo 2016, il paese di Fragagnano è diventato operoso e solidale: tutte le agenzie educative si sono strette insieme per creare un momento di emozione e spiritualità collettiva. Le mamme hanno cucinato la “massa” e tanti altri piatti prelibati, i ragazzi della scuola media insieme ai loro insegnanti e dirigente, hanno preparato canti e cunti della civiltà contadina, la Proloco è stata deus ex machina per fondere ogni aspetto del rito e rendere tutto omogeneo. Non è difficile per chi conosce il presidente e collaboratori della Proloco, persone particolarmente carismatiche, capaci di smussare angoli e risolvere problemi. E soprattutto capaci di far camminare insieme la Piazza, la Chiesa, la Scuola, il Comune verso un unico obiettivo. Quello di educare al recupero delle tradizioni che è poi il recupero dell’uomo. Nella cripta del palazzo marchesale abbiamo assistito alla presentazione della “Tavola” in presenza del Santo falegname, della Vergine Maria, del bambinello, di Zaccaria, Elisabetta, Gioacchino e Anna. Ai Santi sono stati offerti a intervalli lenti le pietanze derivanti dal mondo antico, quello che vedeva la povera gente ridotta alla fame, e che solo la solidarietà del villaggio portava a far sopravvivere; si era talmente poveri da mettere in scena come personaggio principale nel giorno di san Giuseppe, il pranzo, anche se fatto di fave, verdura, acciughe, pettole, e lo si metteva a disposizione dei Santi. E tutta la comunità era lì a guardare come mangiavano i giusti, quanto bene di Dio venisse loro offerto; poi il miracolo alla fine della rappresentazione: il cibo veniva distribuito a tutti. Un miracolo che calmava la fame almeno in quei giorni. Ci sembra un miracolo anche oggi, pensare che tante donne cucinino per devozione e accontentino un paese che è diventato molto più grande rispetto ai villaggi contadini. Eppure succede ancora, e ci commuoviamo ancora, questo sta a significare che l’essenza dell’uomo non è l’opulenza ma è mettere in comune ciò che si ha. Il pane acquistava in quel luogo di pietra, in quella tavola imbandita con tovaglie finemente ricamate, un significato grande, intriso di fraternità e uguaglianza. Valori che si spera crescano come il lievito che è nel pane. E che i ragazzi della II A della scuola media De Amicis che hanno allietato la giornata del 19 marzo, mettano nel loro cuore. E di questo ne siamo certi. La suggestione delle Tavole è protagonista, oltre che a Fragagnano, in numerosi comuni di Taranto e del Salento, da Lizzano a Monteparano e San Marzano, da Minervino a Uggiano, da Cocumola a Palmariggi, da Giurdignano a Trepuzzi, fino a Erchie. Intanto Taranto e Gallipoli si preparano a vivere i Misteri della Settimana Santa, mentre a Francavilla Fontana sono i Pappamusci protagonisti della Passione. Le meste e suggestive processioni del Venerdì Santo, con le confraternite con tunica, cappuccio e mozzetta toccano veramente le corde della nostra anima. Abbiamo iniziato con le tavole di San Giuseppe e con Fragagnano che ha offerto a tutta la cittadinanza emozioni e pietanze come la “massa” li “pampasciuni”, i carciofi di Brindisi cucinati con ricette locali, il baccalà fritto e al sugo. Cibo povero riverito e onorato come piatto regale. Continuiamo così: a camminare insieme.

    Print       Email
  • Publicato: 5 anni fa il marzo 20, 2016 9:51 pm
  • Da:
  • Ultima modifica: marzo 20, 2016 @ 9:51 pm
  • Categoria: Comuni, Fragagnano

About the author

L' 1 Dicembre 2004, pubblica il primo numero in formato cartaceo di "Giornale Armonia", mensile d’informazione locale in distribuzione gratuita per tutto il territorio tarantino, trasformandosi successivamente in edizione on line attualmente in rete. www.giornalearmonia.it